Campagne su Facebook: 10 motivi per cui potrebbero non funzionare

Hai provato a utilizzare le campagne pubblicitarie su Facebook, ma non stai ottenendo i risultati che ti aspettavi? Ecco 10 motivi che potrebbero spiegare il perché non stanno funzionando!

Le campagne pubblicitarie su Facebook sono uno strumento incredibilmente potente, ma non in grado di fare magie.
Anche se Facebook ci fornisce tutti gli strumenti che servono per creare campagne di successo, esistono diverse ragioni per cui potrebbero non funzionare. In particolare, ci sono almeno 10 motivi per cui le tue campagne non stanno dando i risultati sperati…

1) Stai raggiungendo il pubblico sbagliato

Alcuni degli errori più comuni sono non creare un target per la campagna, creare un target troppo ampio o focalizzarsi sul targetizzare gli interessi… Questi purtroppo sono spesso molto meno accurati di quel che crediamo.

2) Il target è giusto, ma non il momento

Forse stai raggiungendo le persone giuste, il problema è che potresti raggiungere il tuo pubblico con il contenuto sbagliato per la fase del funnel di conversione in cui si trova.
Per ovviare il problema potresti, ad esempio, costruire un percorso a più step. Prima crea una campagna che ha come target coloro che hanno visitato il tuo sito web per invitarli a iscriversi alla newsletter. Successivamente targetizza coloro che si sono iscritti – e hanno quindi dimostrato un solido interesse – per cercare di vendere loro il tuo prodotto.

3) Stai raggiungendo le persone giuste, ma con il messaggio sbagliato

Questo è un problema di copywriting. Crea un copy in linea con il tuo pubblico e usa il giusto linguaggio per convincerlo.

4) Non hai definito bene il tuo budget

La corretta definizione del budget dipende principalmente dall’obiettivo e dal target che si vogliono raggiungere.
Potresti aver impostato un budget troppo alto per le dimensioni del pubblico, ma se la nicchia da raggiungere è importante per il tuo business puoi anche spendere 100€ al giorno per un pubblico di sole 5.000 persone.
Oppure, se ti rivolgi a un pubblico di dimensioni consistenti, utilizza parte del tuo budget per definire il target più performante e prenditi del tempo per testare i tuoi annunci!
Spesso però gli advertiser non sono disposti a spendere budget abbastanza elevati da portare a dei risultati. Considera che se stai cercando di vendere un prodotto da 100€ non puoi aspettarti di spendere 5€ al giorno e raggiungere un campione abbastanza grande da ottenere il risultato che vorresti.
Inoltre, tieni presente che se vuoi che Facebook ottimizzi i tuoi annunci per incrementare le conversioni ma il tuo budget ti permette di ottenere una sola conversione al giorno, il volume non è abbastanza perché Facebook possa fare l’ottimizzazione.

5) La tua offerta è troppo alta o troppo bassa

Di default Facebook offre quello che serve per raggiungere la migliore audience al più basso prezzo possibile. Gli advertiser, però, spesso amano mettere mano alle offerte. Non è che non sia possibile avere successo con le offerte manuali, ma non dovresti utilizzarle a meno che tu non sappia esattamente cosa stai facendo. Un’offerta troppo bassa spesso porta a una bassa distribuzione e raggiunge un’audience di bassa qualità. Offerte troppo alte, invece, possono far sì che tu spenda più di quello che serve.

6) Stai ottimizzando l’azione sbagliata

Semprerà scontato ma occorre sempre ricordare che le campagne devono corrispondere a un chiaro obiettivo di marketing e Facebook offre tipi di campagne diversi a seconda dell’obiettivo da raggiungere: awareness, engagement e conversione.

7) Stai usando il tipo di annuncio sbagliato per i tuoi obiettivi

Capita di incontrare advertiser che usano un video per il loro annuncio e sono delusi dai risultati. Bene, spesso ciò è dovuto al tipo di annuncio scelto!
Usa il formato più in linea con il tuo obiettivo. Se per esempio il tuo obiettivo di marketing è l’engagement e vuoi portare più traffico al sito, potresti usare il carosello o il singolo link. Se invece vuoi aumentare i Like della tua Pagina Facebook potresti usare un post con un’immagine.

8) Non stai sperimentando e testando abbastanza

Stai facendo girare una campagna, un gruppo di annunci o un singolo annuncio e non stai ottenendo i risultati che vorresti. La tentazione è quella di arrendersi… non farlo. Continua a fare test, meglio se sperimentando ogni tanto qualcosa di diverso!

9) Non stai tracciando i risultati

Hai campagne che portano traffico al sito ma non hai installato il pixel di Facebook? Complimenti, in questo modo non saprai mai quante conversioni stanno realmente avvenendo (no, Google Analytics non basta!) e non puoi ottimizzare le tue campagne per aumentare le converisoni.

10) Ti stai focalizzando sulle metriche sbagliate

CPC, CTR, CPM… spesso non è chiaro quale valore ha più senso controllare. La risposta è che questi valori, in realtà, sono metriche secondarie o addirittura terziarie.
Se il tuo obiettivo sono le conversioni sul sito, la tua prima preoccupazione dovrebbe essere il Costo per Conversione, non il CPC o il CTR.
Preoccupati di più per il tuo Costo per Azione Desiderata (CPDA). Se ti concentri solo sull’ottenere un buon CPC, CTR o CPM, potresti finire con un cattivo CPDA.

Se hai delle domande o hai bisogno di aiuto per implementare le tue campagne, non esitare a contattarci!

Liberamente tradotto da Jon Loomer.

Tag:

acanto comunicazione

,

campagna pubblicitaria

,

campagne facebook

,

campagne social

,

facebook

,

facebook advertising

,

social media marketing

Iscriviti alla nostra newsletter