Un ponte all’insegna dell’arte: le mostre da non perdere

Frida Kahlo, i Lego e Van Gogh… cos’hanno in comune? Sono i protagonisti di tre meravigliose mostre che meritano di essere visitate!

Il ponte dell’8 dicembre si avvicina e ognuno di noi si sente rivolgere sempre la stessa domanda: “Che cosa farai in questi giorni di vacanza?”. Beh, se il tuo programma prevede di passare nelle vicinanze di Bologna, Milano o Roma – da appassionati d’arte quali siamo – vogliamo consigliarti tre mostre d’arte da non perdere.

Ponte a Bologna con Frida Kahlo

Se pensi di passare il ponte a Bologna (o nei pressi della città) non perderti la mostra “La collezione Gelman: Arte Messicana del XX secolo” a Palazzo Albergati, aperta fino al 26 marzo 2017.

La mostra racconta – attraverso opere, fotografie, abiti, pagine di diario e molto altro – non solo un Paese, il Messico, ma una corrente artistica e la storia passionale, travolgente e distruttiva dei suoi due protagonisti indiscussi: Frida Kahlo e Diego Rivera.

L’esposizione si propone principalmente come un cammino lungo la vita e le opere di Frida, la cui storia di artista è indissolubilmente fusa con la sua storia di donna. Lei stessa disse di sé “Dipingo me stessa perché passo molto tempo da sola e sono il soggetto che conosco meglio”. Grazie a questa esposizione potrai vedere i ritratti, autoritratti e le opere di un’artista che ha lasciato il segno nel mondo dell’arte e non solo.

Frida Kahlo - Mostra a Bologna

Ponte a Milano fatto di Lego

La CNN l’ha definita una delle 10 mostre imperdibili di questa stagione e non possiamo che essere d’accordo. Quindi, se in questi giorni ti trovi a Milano, non perdere la mostra “The art of the Brick” alla Fabbrica del Vapore, aperta fino al 29 gennaio 2017.

Una mostra per tutti, adulti e bambini, in cui rimanere sorpresi e divertiti dalle tantissime opere fatte di Lego, i mattoncini colorati più famosi al mondo, dell’artista contemporaneo Nathan Sawaya. Potrai ammirare oltre 100 sculture disposte su un’area di 1600 mq e rimanere sbalordito di fronte a uno scheletro di dinosauro lungo 6 metri, per cui sono stati necessari 80.020 mattoncini di Lego, o davanti alle riproduzioni di opere come la Venere di Milo, il David di Michelangelo e la Gioconda di Leonardo.

Le sorprese non finiscono qui: al termine del percorso espositivo potrai metterti tu stesso alla prova ed esprimere la tua creatività in un’area gioco messa a tua disposizione con Lego e videogiochi della DM Comics.

Mostra Lego Milano - The Art of the Brick

Ponte a Roma in compagnia di Van Gogh

Se invece stai progettando una visita alla città eterna non perdere la mostra “Van Gogh Alive – The Experience”, a Palazzo degli Esami fino al 26 marzo 2017.

Il soggetto di questa esposizione è ovviamente Van Gogh, il pittore olandese che con il suo stile unico e inconfondibile ha gettato le basi dell’arte moderna, ma la particolarità della mostra è la sua multimedialità che ti farà apprezzare opere che – forse – già conosci in un modo totalmente nuovo. Lo scopo, infatti, è quello di creare un trasporto emozionale che ti faccia immergere non solo dentro le opere, ma nei pensieri e sentimenti dell’artista.

Il percorso espositivo comprende 800 opere di Van Gogh realizzate tra il 1880 e il 1890 ed è studiato in maniera tale che, come spiega il curatore Rob Kirk, il visitatore diventi un tutt’uno con le 3.000 immagini che si animano e con le pareti, le colonne, i soffitti e i pavimenti, che si muovono grazie all’innovativa tecnologia video SENSORY4. Si tratta di un sistema multimediale unico che armonizza motion graphic multicanale, suono surround di qualità cinematografica, con oltre 50 proiettori ad alta definizione per fornire immagini dettagliate e particolari in primo piano.

Mostra Van Gogh Roma

Ringraziamo per le immagini: Arthemisia Group per “La collezione Gelman”, Bovindo per “The art of the Brick” e Utopia per “Van Gogh Alive”.

Tag:

acanto comunicazione

,

frida kahlo

,

lego

,

mostra d'arte

,

van gogh

Iscriviti alla nostra newsletter